Mission

Abbiamo dato vita all’Associazione Alzheimer La Piazzetta perché vogliamo dare una risposta accogliente, aperta e professionale ad un bisogno crescente: quello delle persone affette da demenza – in particolare da malattia di Alzheimer – di chi se ne prende cura, delle comunità in cui vivono.

Sì, rispondiamo ad un bisogno urgente.

La popolazione invecchia: in Italia più che in altri Paesi, ad Ivrea più che in molte altre città italiane.

Questo dato demografico oggettivo si accompagna a quello relativo all’aumento esponenziale della demenza:  nel mondo riguarda quasi 50 milioni di persone, che raddoppieranno in 20 anni.

Lavoriamo quotidianamente per dare forza ad una rete di servizi e di supporto sempre più adeguata alle esigenze non solo cliniche, ma prima di tutto umane che il tema della “mente smarrita” comporta.

Sappiamo che essere supportati in un momento di difficoltà fa la differenza nella qualità di vita del malato e del famigliare.

E noi sogniamo di poter cambiare il modo in cui la malattia è vista e vissuta.

Vogliamo:

offrire informazione qualificata e professionale: la conoscenza è il primo antidoto allo stigma e all’isolamento di chi vive la malattia

migliorare la qualità della vita della persona malata e dei suoi famigliari

favorire la creazione di una comunità realmente aperta ed accogliente: con meno pregiudizi, rispettosa della dignità della persona, con servizi accessibili, sicura e vivibile per tutti

Lo facciamo:

    • progettando e gestendo iniziative e servizi rivolti al sostegno, all’orientamento, alla riattivazione di persone affette da malattia di Alzheimer e patologie affini e alla formazione dei loro caregiver.
    • collaborando con associazioni, istituzioni pubbliche, istituzioni educative, enti culturali, turistici e sportivi per contribuire alla realizzazione di progetti di inclusione
    • sensibilizzando l’opinione pubblica sui problemi relativi alla malattia di Alzheimer
    • promuovendo percorsi di formazione e informazione al fine di migliorare la qualità della vita delle persone

I commenti sono chiusi.